Tesseramento
Tesseramento

DIPARTIMENTO IMPRESE di Federcontribuenti

Federcontribuenti inaugura DIPARTIMENTO IMPRESE (responsabile l’avv. Paolo Emilio Quaggetto del Foro di Padova) sportello dedicato alla gestione delle CRISI  aziendali e presenta un decalogo per aiutare le aziende a superare le situazioni di difficoltà

Federcontribuenti apre uno specifico sportello dedicato al settore della gestione delle CRISI di IMPRESA e presenta un decalogo per uscire da situazioni di crisi aziendale .

il DIPARTIMENTO IMPRESE di Federcontruibuenti  è una struttura professionale e tecnica di intervento sulla crisi, costituita ad hoc, permetterà di proporre agli imprenditori servizi e soluzioni per favorire l’uscita dalla CRISI.

Il DIPARTIMENTO IMPRESE di Federcontruibuenti opera  in vari ambiti: analisi e rielaborazione della Centrale Rischi presso la Banca d’Italia, verifica delle anomalie contrattuali in ogni singolo rapporto bancario, assistenza nella procedura di accesso al fondo vittime usura per la richiesta di un mutuo a tasso zero, assistenza alle procedure di ristrutturazione dei debiti e concordatarie con i ceti creditori. La struttura professionale di Federcontribuenti è in grado di effettuare, inoltre, l’elaborazione di una “due diligence”  del business aziendale e la correlata elaborazione di un realistico piano aziendale allo scopo di valutare se la gestione complessiva dell’azienda sarà o meno in grado di supportare il processo di rilancio aziendale, valutando per ogni singola situazione una possibile soluzione personalizzata.

Ed ecco quali sono secondo Federcontribuenti, le 10 buone pratiche da seguire per avviare un processo virtuoso e risanare l’azienda:

  1. verificare se il comportamento finanziario dell’imprenditore nella gestione dei rapporti bancari sia corretto
  2. evitare eccessivi sconfini di cassa derivate da errate gestione dei flussi
  3. monitorare periodicamente il costo del denaro ottenuto a prestito
  4. verificare le eventuali anomalie di ogni rapporto bancario (c/c, fidi, mutui, ecc….) e quindi procedere ad un ricalcolo dei saldi bancari
  5. procedere all’analisi dei costi aziendali per ottenere un profilo più forte (rating) al momento della richiesta di nuovi finanziamenti
  6. avviare un processo di ristrutturazione del debito nei confronti del ceto bancario, terzi ed erario
  7. elaborare una due diligence del business aziendale e contestualmente un realistico piano aziendale e finanziario
  8. valutare se la gestione complessiva dell’azienda sarà o meno in grado di supportare, producendo adeguati flussi di cassa, il processo di rilancio aziendale
  9. valutare la possibilità di costituire newco, ovvero NUOVE AZIENDE cui si demanda il delicatissimo compito di attuare il rilancio aziendale
  10. elaborare ed avviare un complessivo processo virtuoso al fine di garantire le migliori performance della gestione tipica aziendale

Una doppia strategia di risoluzione delle crisi che FEDERCONTRIBUENTI lancia per  mantenere sul territorio aziende che altrimenti rischiano la chiusura, aiutando le imprese a guardare al futuro con strumenti nuovi e maggiore fiducia.